Categoria Diritto civile

Condominio: impugnazione delle delibera, ricorso o citazione?

Mirco Minardi

La seconda sezione civile della Corte di Cassazione (Ordinanza n. 21220 del 14/10/2010) ha rimesso al primo presidente per l’eventuale assegnazione S.U. la decisione in merito alla forma dell’impugnazione delle delibere condominiali. E’ noto che l’art. 1137, secondo comma, cod. civ. stabilisce che contro le deliberazioni contrarie alla legge o al regolamento di condominio ogni… Continua la lettura »

Appalto: se il mancato pagamento di una parte dell’opera possa giustificare la risoluzione del contratto.

Mirco Minardi

Nel caso che vi sottopongo l’appaltatore ha agito per chiedere la risoluzione del contratto a causa del mancato pagamento di alcune opere. Si tratta di una strategia difensiva che non condivido: per quale ragione risolvere il contratto? Non è forse meglio chiedere la condanna al pagamento della somma residua? Il Tribunale, vista la domanda dell’attore-appaltatore,… Continua la lettura »

Appalto: l’incompatibilità delle domande di risoluzione e adempimento formulate congiuntamente.

Mirco Minardi

Un appaltatore conviene in giudizio il committente e rassegna le seguenti conclusioni: “(a) dichiarare risolto il contratto d’appalto con il committente, in quanto trascorso inutilmente il termine indicato nell’atto di diffida stragiudiziale ex art. 1454 c.c. e, comunque, dichiarare il recesso ai sensi dell’art. 1660 c.c., atteso che le variazioni apportate dalla parte attrice, in… Continua la lettura »

Appalto: facciamo un breve riassunto

Mirco Minardi

Abbiamo fatto un focus su alcune problematiche relative alle domande giudiziali nelle cause in materia di appalto. Dopo aver esaminato alcune interessanti pronunce, facciamo un breve e schematico riassunto. Anzitutto, l’avvocato del committente è tenuto ad accertare ed inquadrare il tipo di inadempimento dell’appaltatore: a) l’appaltatore non ha iniziato l’opera; b) l’appaltatore ha iniziato l’opera… Continua la lettura »

Protesto illegittimo: addio danno in re ipsa

Mirco Minardi

Che la tesi del danno in re ipsa, in caso di protesto illegittimo, non potesse andare molto lontano dopo le sentenze di San Martino era facilmente prevedibile. Con la recente sentenza del 8-23 giugno 2010, n. 15224, la S.C. conferma il proprio orientamento secondo cui la semplice illegittimità del protesto (ove accertata), pur costituendo un… Continua la lettura »

Aspetti processuali dell’eccezione di inadempimento

Mirco Minardi

Nei contratti a prestazioni corrispettive ciascuno dei contraenti può rifiutarsi di adempiere la sua obbligazione, se l’altro non adempie o non offre di adempiere contemporaneamente la propria, salvo che termini diversi per l’adempimento siano stati stabiliti dalle parti o risultino dalla natura del contratto. Tuttavia l’esecuzione non può rifiutarsi se, avuto riguardo alle circostanze, il… Continua la lettura »

I rapporti tra domanda di risoluzione e adempimento

Mirco Minardi

L’art. 1453, II comma, c.c. stabilisce che proposta domanda di adempimento è possibile sostituirla con una domanda di risoluzione. La sostituzione della domanda può avvenire anche in appello, purchè però non mutino i fatti costitutivi (Cass. 8234/2009) e anche nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo (Cass. 9941/2006). Si tratta di una eccezione al principio… Continua la lettura »