Categoria Diritto civile

Interruzione della prescrizione mediante ricognizione di debito: a quali condizioni?

Mirco Minardi

Il riconoscimento del debito interrompe la prescrizione. Lo dice l’art. 2944 c.c. secondo cui “La prescrizione è interrotta dal riconoscimento del diritto da parte di colui contro il quale il diritto stesso può essere fatto valere”. Ma come deve essere questo riconoscimento? Si supponga che il debitore ammetta l’esistenza originaria del credito, ma aggiunga di… Continua la lettura »

La riserva di chiedere il risarcimento dei danni in una diffida ad adempiere, costituisce atto di messa in mora in grado di interrompere il termine di prescrizione della domanda di risarcimento dei danni?

Mirco Minardi

Prima di mettere piede in uno studio legale (o appena entrato), un praticante dovrebbe  conoscere perfettamente la disciplina dell’interruzione della prescrizione per effetto della notificazione/comunicazione di un atto di messa in mora. Ovviamente non c’è solo questo da sapere. Ma di solito la pratica di un aspirante civilista inizia con le lettere raccomandate (di recupero… Continua la lettura »

“Visto che ci separiamo, rivoglio i soldi che ho speso per risistemare la casa di tuo padre”

Mirco Minardi

Diciamolo: è un classico. Con la rottura del matrimonio iniziano (tra le altre) le rivendicazioni economiche, e tra queste le richieste relative al rimborso delle somme spese per la ristrutturazione della casa dei suoceri. Ma la Corte di Cassazione non sembra affatto propensa a riconoscere questi esborsi e ciò per una semplice ragione: il contratto… Continua la lettura »

Responsabilità professionale dell’avvocato: la domanda di risarcimento va proposta da quando il danno si manifesta all’esterno.

Mirco Minardi

Avv. Mirco Minardi www.mircominardi.it Nel 1969 Tizio propone una azione ex art. 2932 c.c. volta ad ottenere il trasferimento di un terreno, ma il suo difensore non trascrivere la domanda nei registri della conservatoria dei registri immobiliari, tanto che la successiva sentenza favorevole è inutiliter data. La sentenza diventa definitiva, dopo il ricorso in Cassazione nel… Continua la lettura »

Responsabilità dell’avvocato: la procura conferita per tutti i gradi del giudizio fa scattare gli obblighi (anche informativi) in merito alla impugnazione della sentenza

Mirco Minardi

Avv. Mirco Minardi www.mircominardi.it Il cliente conviene in giudizio i propri difensori lamentando che questi avevano impugnato tardivamente la sentenza del Tribunale che aveva pronunciato la sua soccombenza in un giudizio di opposizione a dichiarazione di fallimento, così impedendo loro di svolgere le difese contro la dichiarazione di fallimento. La domanda di risarcimento viene rigettata… Continua la lettura »

Responsabilità professionale dell’avvocato: l’onere della prova dell’inadempimento

Mirco Minardi

Avv. Mirco Minardi www.mircominardi.it La Corte di Cassazione torna nuovamente sul tema della responsabilità professionale dell’avvocato affermando un importante principio (non ancora del tutto chiarito nella giurisprudenza della stessa Corte) ovvero quello secondo cui a fronte della contestazione di inadempimento da parte del cliente, spetta all’avvocato l’onere di dimostrare di avere esattamente adempiuto la propria… Continua la lettura »

Vizi della cosa (venduta o appaltata) e onere della prova.

Mirco Minardi

Avv. Mirco Minardi www.mircominardi.it Gli effetti (dirompenti) della sentenza delle S.U. n. 13533/2001 cominciano a farsi sentire. E’ noto che con quella storica sentenza si è stabilito che: il creditore, sia che agisca per l’adempimento, per la risoluzione o per il risarcimento del danno, deve dare la prova della fonte negoziale o legale del suo… Continua la lettura »

La diffida ad adempiere ex art. 1454 c.c.

Mirco Minardi

Introduzione. La diffida ad adempiere trova disciplina nell’art. 1454 del codice civile che si compone di tre commi, i quali stabiliscono: [1] Alla parte inadempiente l’altra può intimare per iscritto di adempiere in un congruo termine, con dichiarazione che, decorso inutilmente detto termine, il contratto s’intenderà senz’altro risoluto. [2] Il termine non può essere inferiore… Continua la lettura »

L’inadempimento contrattuale (parte III)

Mirco Minardi

L’azione di adempimento L’azione di adempimento mira a conseguire l’esecuzione della prestazione, a prescindere da eventuali profili risarcitori e quindi indipendentemente dalla ricorrenza di un danno nel patrimonio del creditore. Ciò che rileva è che la prestazione non sia stata eseguita o non sia stata eseguita correttamente. Il codice civile non assegna una prevalenza dell’azione… Continua la lettura »