Categoria Giurisprudenza

Vizio di motivazione vs. vizio di legge: una pronuncia della Cassazione che fa chiarezza

Mirco Minardi

Continua purtroppo la mancata comprensione del fatto che nel ricorso per cassazione il vizio di legge è ontologicamente incompatibile con il vizio di motivazione. Anzitutto per “vizio di motivazione” si intende il vizio che colpisce la parte della sentenza che affronta esclusivamente la questione di fatto. Dunque, relativamente alla parte in iure non si pone… Continua la lettura »

Ricorso per cassazione: inammissibile se l’esposizione sommaria è costituita dall’assemblaggio di atti, verbali e documenti

Mirco Minardi

E’ abbastanza sorprendente che si continui a scrivere ricorsi per cassazione mediante l’inutile tecnica di assemblaggio di verbali, documenti, atti. E’ quel che è accaduto nella vicenda decisa da Cass. 21524/2019, in cui si discuteva di una banale azione volta alla risoluzione per inadempimento di un contratto preliminare di vendita di un piccolo immobile. Si legge… Continua la lettura »

Ricorso per cassazione: la violazione del dovere di sinteticità non determina l’automatica inammissibilità

Mirco Minardi

Nel giudizio definito con ordinanza 24585/2019, il controricorrente aveva eccepito  l’inammissibilità dell’impugnazione in relazione: (a) al difetto di chiarezza e sinteticità espositiva del ricorso, in quanto recante la riproduzione integrale degli atti del giudizio di merito, nonché (b) al difetto di autosufficienza delle censure proposte, derivante dalla mancata trascrizione del contenuto degli atti e dei… Continua la lettura »

Ricorso per cassazione e censura circa la mancata declaratoria di inammissibilità dell’appello

Mirco Minardi

L’atto di appello deve contenere motivi specifici di impugnazione, attraverso i quali si prospetta una diversa ricostruzione dei fatti o una diversa interpretazione/applicazione delle norme. Qualora l’appellante censuri solo alcune delle rationes decidendi oppure non colga la ratio della decisione, ovvero non contenga vere e proprie controargomentazioni, l’appello va dichiarato inammissibile. Tuttavia, la deduzione in… Continua la lettura »

Ricorso per cassazione e ordinanza ex art. 348 c.p.c.

Mirco Minardi

Il primo comma dell’art. 348 c.p.c. stabilisce che fuori dei casi in cui deve essere dichiarata con sentenza l’inammissibilità o l’improcedibilità dell’appello, l’impugnazione è dichiarata inammissibile dal giudice competente quando non ha una ragionevole probabilità di essere accolta. Il secondo comma del successivo art. 348-ter afferma che quando è pronunciata l’inammissibilità, contro il provvedimento di primo… Continua la lettura »

Ancora sul ricorso per cassazione e le questioni nuove

Mirco Minardi

Mi sono già occupato diverse volte del tema relativo alle questioni nuove nel giudizio di cassazione. Ho infatti già messo in evidenza che i motivi del ricorso per cassazione debbono investire a pena di inammissibilità statuizioni e questioni che abbiano già formato oggetto di grave. Esse, dunque, debbono appartenere al thema decidendum del giudizio di secondo… Continua la lettura »