La notifica del ricorso per cassazione tributario: alcune recenti decisioni della Suprema Corte

Mirco Minardi
0001 (22)

È uscito il nuovissimo e-book “Come affrontare il ricorso per cassazione civile“. Clicca qui

CLICCA QUI

Vi segnalo quattro recenti decisioni in materia di ricorso per cassazione tributario e in particolare della sua notifica.

  1. Cassazione civile, sez. trib. , 29/01/2020, n. 1954 ha affermato che a seguito dell’istituzione dell’Agenzia delle entrate, per i giudizi di cassazione, la nuova realtà ordinamentale, caratterizzata dal conferimento della capacità di stare in giudizio agli uffici periferici dell’Agenzia, in via concorrente e alternativa rispetto al direttore, consente di ritenere che la notifica della sentenza di merito, ai fini della decorrenza del termine breve per l’impugnazione, e quella del ricorso per cassazione possano essere effettuate, alternativamente, presso la sede centrale dell’Agenzia o presso i suoi uffici periferici, in tal senso orientando l’interpretazione sia il principio di effettività della tutela giurisdizionale, che impone di ridurre al massimo le ipotesi d’inammissibilità, sia il carattere impugnatorio del processo tributario, che attribuisce la qualità di parte necessaria all’organo che ha emesso l’atto o il provvedimento impugnato.
  2. Cassazione civile, sez. trib., 04/03/2020, n. 6053 ha stabilito che qualora nel giudizio di merito l’Agenzia delle entrate non sia stata rappresentata dall’Avvocatura dello Stato, la notificazione del ricorso per cassazione avverso una sentenza di una Commissione tributaria eseguita presso l’Avvocatura Generale dallo Stato è affetta da nullità e non da inesistenza e la nullità può essere sanata con la costituzione in giudizio dell’Agenzia o, in difetto, con l’ordine di rinnovazione della notificazione all’Agenzia nella sua sede, da disporsi ai sensi dell’ art. 291 c.p.c.
  3. Cassazione civile, sez. trib., 23/01/2020, n. 1462 ha statuito che a seguito del trasferimento alle agenzie fiscali, da parte dell’ art. 57, comma 1, del d.lgs. n. 300 del 1999 , di tutti i “rapporti giuridici”, i “poteri” e le “competenze” facenti capo al Ministero dell’Economia e delle Finanze, a partire dal primo gennaio 2001 (giorno di inizio di operatività delle Agenzie fiscali in forza dell’art. 1 del d.m. 28 dicembre 2000), unico soggetto passivamente legittimato è l’Agenzia delle Entrate, sicché è inammissibile il ricorso per cassazione promosso nei confronti del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
  4. Infine, Cassazione civile, sez. trib., 30/12/2019, n. 34641 ha precisato che attesa la “ratio” dell’ art. 4, della l. n. 260 del 1958 , l’errore di identificazione della persona alla quale l’atto introduttivo del giudizio e ogni altro atto doveva essere notificato non può trovare applicazione nel caso in cui il ricorso in cassazione sia stato notificato ad un soggetto diverso dalla parte processuale già identificata nei precedenti giudizi di merito. (Nella specie, la richiesta di rimessione in termini è stata rigettata in assenza di incertezza sulla identificazione del soggetto pubblico, avendo la parte notificato il ricorso all’Agenzia delle Entrate, anziché all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, benché correttamente evocata in giudizio nei precedenti gradi di merito).

Tutti i miei articoli sul ricorso per cassazione.

La supervisione del ricorso per cassazione.

Contatti.


Share
Mirco Minardi

Avvocato, blogger, relatore in convegni e seminari. Autore di numerosi articoli apparsi su riviste specializzate cartacee e delle seguenti monografie: Le insidie e i trabocchetti della fase di trattazione del processo civile di cognizione. Manuale di sopravvivenza per l’avvocato, Lexform Editore, 2009; Le trappole nel processo civile, 2010, Giuffrè; L’onere di contestazione nel processo civile, Lexform Editore, 2010; L’appello civile. Vademecum, 2011, Giuffrè; Gli strumenti per contestare la ctu, Giuffrè, 2013; Come affrontare il ricorso per cassazione civile, www.youcanprint.it, 2020.

Anche questi articoli potrebbero interessarti:




Lascia un commento

  • (will not be published)

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*