Tra PAdES e CAdES anche la Cassazione è andata in tilt

Mirco Minardi

Che il processo telematico sarebbe stato uno scoglio duro c’era da aspettarselo. Me ne resi subito conto dopo aver letto le regole tecniche del 16 aprile 2014. Roba da far impallidire un ingegnere, figuriamoci un avvocato o un magistrato. Eppure gli avvocati e i magistrati quelle norme devono leggerle e applicarle. Il problema è che… Continua la lettura »

Preparazione Concorso Magistratura

Il ricorso per cassazione e la notifica telematica: quando la Cassazione non sa quel che dice

Mirco Minardi

Due anni fa un Giudice di Pace dichiarò la nullità di un atto di citazione notificato telematicamente, in quanto la PEC non conteneva un file scansionato e firmato analogicamente, bensì un file pdf nativo munito di firma digitale. Ovviamente, il file era stato stampato e autenticato dal difensore notificante, ma tanto non era bastato. Quando… Continua la lettura »

Il giudizio per cassazione, la telematica, il buon senso

Mirco Minardi

La prima cosa che si nota analizzando la giurisprudenza della S.C. a proposito dei requisiti formali per ottenere lo scrutinio del ricorso è la mancanza di buon senso. Mancanza che ha un suo perchè (ma che comunque non si giustifica); semplicemente perchè la pressione sui consiglieri è altissima. Devono definire 15/20 cause al mese. Il… Continua la lettura »

Procura rilasciata all’estero: contenuto minimo

Mirco Minardi

Basta poco per farsi dichiarare l’inammissibilità di un ricorso per cassazione, ad esempio il vizio della procura. Nel caso deciso da Cass.26951/2017 l’attività certificativa svolta dal notaio svizzero era carente in quanto mancava l’attestazione che la firma era stata apposta in sua presenza, da persona di cui egli aveva accertato l’identità. Il mancato espletamento di… Continua la lettura »

Brevissimo parere di massima su ricorso per Cassazione

Mirco Minardi

Egregio ….., ho letto il ricorso predisposto. Nella sostanza, però, è un’impugnazione che risente della lunga tradizione del vecchio 360, n. 5. Difatti, prima della riforma del 2012 era un principio pacifico quello per cui l’adesione acritica alla CTU, nonostante le circostanziate osservazioni dei CTP rimaste senza risposta, costituiva vizio motivazionale, generalmente ricondotto alla “insufficienza”… Continua la lettura »

Ricorso per cassazione e consulenza tecnica

Mirco Minardi

Nel caso deciso da Cass. 26271/2017 le censure alla ricostruzione del giudizio di fatto (in particolare l’esclusione della malattia ad una causa professionale) vengono ricondotte al vizio di legge. La S.C. ha così modo di chiarire che il vizio di violazione di legge consiste in un’erronea ricognizione della norma recata da una disposizione di legge… Continua la lettura »

Mala gestio dell’assicuratore: propria e impropria

Mirco Minardi

Esistono due forme di mala gestio: quella cosiddetta impropria, e quella cosiddetta propria, i cui tratti distintivi rimandano ai due distinti profili di responsabilità del garante, configurabili in materia di assicurazione obbligatoria per la R.C.A.. A partire dal noto arresto delle Sezioni Unite (8 luglio 2003 n. 10725) che ha riconsiderato ex novo la problematica,… Continua la lettura »

Il trabocchetto dell’ordinanza/sentenza ex art. 348bis c.p.c.

Mirco Minardi

L’ordinanza ex art. 348 bis c.p.c. spesso non è come appare. Appare nella veste di ordinanza, ma di fatto è una sentenza. Con una importante conseguenza: trattandosi di sentenza va impugnata nonostante la veste formale di ordinanza. E se questo non accade, il ricorso è inammissibile. E’ quel che è avvenuto in Cass. 25423/2017. Il… Continua la lettura »

Inammissibile il ricorso per cassazione se non viene data prova della notifica

Mirco Minardi

Ancora un esempio delle insidie del ricorso per cassazione. Il ricorrente (o meglio il suo avvocato) notifica il ricorso ma si dimentica di produrre la cartolina (oppure in caso di smarrimento di chiedere il duplicato). Dunque, in assenza di costituzione della parte intimata non vi è prova della notifica. Secondo la CAssazione ci troviamo in… Continua la lettura »

Censura della valutazione delle prove testimoniali: non è violazione di legge

Mirco Minardi

Ancora un esempio di “travisamento” del motivo di cui al n. 3 dell’art. 360, cioè la violazione di norma di diritto e la falsa applicazione di legge. Sostiene il ricorrente che la Corte di merito, nell’affermare che mancava la prova sulla dinamica del sinistro, aveva trascurato immotivatamente il ricorso alla prova per presunzioni, in quanto il rigore… Continua la lettura »