Tag cassazione

La revocazione delle sentenze della Corte di Cassazione: premessa generale

Mirco Minardi

La revocazione è stata configurata come un mezzo di impugnazione di natura eccezionale ed a critica vincolata, che può aggiungersi o sovrapporsi alle altre impugnazioni, e cioè all’appello ed al ricorso per cassazione; ed è stato anche puntualmente evidenziato come tale rimedio, per riprodurre sostanzialmente lo stesso oggetto del giudizio anteriore, segua il regime della… Continua la lettura »

L’omesso esame di un motivo di impugnazione come motivo di revocazione della sentenza

Mirco Minardi

Talvolta accade (incredibile ma vero) che i cinque giudici della Suprema Corte non si accorgano di uno o più motivi di impugnazione. Una sorta di allucinazione negativa collettiva (così viene definita in psicologia). Si tratta allora di stabilire se detto omesso esame giustifichi di per sè la revocazione della sentenza ex art. 395 c.p.c. Occorre distinguere… Continua la lettura »

La revocatoria delle sentenze della Corte di Cassazione

Mirco Minardi

L’art. 395 n. 4 consente l’impugnazione per revocazione “se la sentenza è l’effetto di un errore di fatto risultante dagli atti o documenti della causa. Vi è questo errore quando la decisione è fondata sulla supposizione di un fatto la cui verità è incontrastabilmente esclusa, oppure quando è supposta l’inesistenza di un fatto la cui verità… Continua la lettura »

Quel che resta del vizio di motivazione in Cassazione

Mirco Minardi

Cosa resta, oggi, del vizio di motivazione in Cassazione? Nulla, anzi no. Dopo le modifiche del 2012 (d.l. 54/2012, conv. mod. l. 134/2012) è sparito il vizio di motivazione (anche se non pochi avvocati continuano a presentare ricorsi ai sensi del “vecchio” n. 5 dell’art. 360). Ai sensi del nuovo n. 5 dell’art. 360 c.p.c…. Continua la lettura »

Riforma in appello della sentenza di primo grado e ripetizione delle spese di lite versate all’appellato soccombente

Mirco Minardi

Il caso è classico. Tizio vince in primo grado e Caio viene condannato alle spese di lite, che vengono versate. La sentenza viene appellata da Caio e riformata dal giudice del gravame che condanna Tizio a rifondere le spese di entrambi i gradi di giudizio, senza tuttavia provvedere sulla domanda di ripetizione fatta da Caio…. Continua la lettura »