Formazione giuridica Concorsi Esami

Ricorso per cassazione inammissibile se non viene data prova del perfezionamento della notifica

Mirco Minardi

Nella recente ordinanza 18361/2018 la S.C. ha ribadito il principio secondo cui la produzione dell’avviso di ricevimento del piego raccomandato contenente la copia del ricorso per cassazione spedita per la notificazione a mezzo del servizio postale ai sensi dell’art. 149 c.p.c., o della raccomandata con la quale l’ufficiale giudiziario dà notizia al destinatario dell’avvenuto compimento… Continua la lettura »

Ricorso per cassazione e jus superveniens

Mirco Minardi

La Corte di Cassazione è certamente tenuta a valutare lo jus superveniens, ma solo a certe condizioni. Anzitutto, qualora la modifica normativa sia avvenuta prima della notifica del ricorso, occorre che il ricorrente ne abbia dato conto nel ricorso stesso, diversamente la Corte non potrà tenerne in considerazione. Qualora invece la modifica sopraggiunga alla notifica… Continua la lettura »

Ricorso per cassazione “assemblato”: inammissibile

Mirco Minardi

Ancora un ricorso dichiarato inammissibile, in quanto redatto in palese violazione delle regole dettate dalla Suprema Corte. L’esposizione sommaria del fatto, infatti, non può essere sostituita dall’assemblaggio degli atti del ricorso. Il principio è pacifico da ormai tanto tempo. Da Cass. 26120/2018 il ricorso è inammissibile; esso è stato infatti redatto con la tecnica cd…. Continua la lettura »

Improcedibilità del ricorso per cassazione per mancato deposito della sentenza notificata via pec, munita di relata di notifica

Mirco Minardi

Da Cass. 26016/2018 1.2. Il ricorrente infatti ha dichiarato che la sentenza d’appello gli è stata notificata per mezzo di posta elettronica certificata (PEC). Come noto, chi impugna per cassazione un provvedimento che gli è stato notificato ai sensi dell’art. 326 c.p.c., ha l’onere di depositare il provvedimento che gli è stato notificato, completo della… Continua la lettura »

La Corte di Cassazione invia un messaggio agli avvocati cassazionisti: “occhio a quel che fate, perchè scatta la lite temeraria”

Mirco Minardi

I tempi sono decisamente cambiati. Anche in Cassazione cominciano ad essere frequenti i casi in cui il ricorrente viene condannato per lite temeraria. Il problema è che nella maggior parte delle ipotesi la colpa non è del povero ricorrente, ma del suo difensore, come accaduto nel caso di cui alla sentenza 25176/2018, in cui non… Continua la lettura »

Il sindacato sul giudizio di fatto da parte della Cassazione

Mirco Minardi

Ho scritto molte volte che la modifica avvenuta nel 2012 a proposito del n. 5 dell’art. 360 c.p.c. è tutt’altro che stabilizzata, nonostante l’intervento delle S.U. nel 2014 e nonostante l’ossequioso richiamo delle sezioni semplici ai principi da essa affermati. Invero, il sindacato sulla motivazione appare tuttora assai penentrante, non solo attraverso il nuovo n…. Continua la lettura »

Omesso esame della consulenza tecnica d’ufficio (ctu) e ricorso per cassazione

Mirco Minardi

A quanto pare non è cambiato niente, nonostante sia cambiato tutto. E’ noto che la nuova versione dell’art. 360 n. 5 faccia riferimento all’omesso esame di un fatto (storico, principale o secondario) di carattere decisivo, oggetto di discussione tra le parti. Ben diversa era la precedente formulazione che parlava di motivazione omessa, insufficiente o contraddittoria…. Continua la lettura »