Categoria Aggiornamenti

Cogliere la ratio decidendi nel ricorso per cassazione

Mirco Minardi

Uno degli errori più frequenti (che comporta l’inammissibilità del ricorso per cassazione) è quello relativo alla mancata individuazione della ratio decidendi. Ne troviamo un esempio in Cass. 24790/2017. Il giudice aveva dichiarato la nullità di una clausola contrattuale in quanto attribuiva ad una parte il potere discrezionale di determinare la prestazione del debitore. Il ricorrente,… Continua la lettura »

Carente esposizione sommaria dei fatti nel ricorso per cassazione e pronuncia di inammissibilità

Mirco Minardi

In Cass. 24656/2017 troviamo l’ennesima pronuncia di inammissibilità, a causa di una non corretta confezione del ricorso per cassazione. La pronuncia di inammissibilità è ciò che di peggio possa capitare all’avvocato del ricorrente, perchè significa che ha commesso errori gravi nel predisporre il ricorso. Nel caso di specie la Corte (relatore Scarano) ha motivato nel… Continua la lettura »

Ricorso per cassazione: l’accertamento del nesso di causalità non si contesta con il vizio di legge

Mirco Minardi

Ancora un esempio di come molto spesso si censuri il vizio di legge per contestare accertamenti compiuti dal giudice di merito in ordine a colpa, nesso di causalità, danno, gravità dell’inadempimento, ecc. Nel caso di specie, il ricorrente ha censurato la sentenza per vizio di legge per avere erroneamente escluso il nesso causale in un… Continua la lettura »

Come si indicano i documenti nel ricorso per Cassazione

Mirco Minardi

Un ricorso per cassazione predisposto male, come ho scritto tante volte, è destinato all’inammissibilità, nonostante la sua fondatezza nel merito. In Cassazione civile, sez. VI, 19/10/2017,  n. 24771, gli errori sono stati davvero tanti, troppi. In via preliminare il Collegio rileva che il ricorso risulta affetto da una causa di inammissibilità rappresentata dall’assoluta inidoneità allo… Continua la lettura »

Il ricorso per cassazione e la procura notarile

Mirco Minardi

Il secondo comma dell’art. 125 c.p.c. stabilisce che la procura può essere rilasciata anche dopo la notificazione dell’atto, purchè anteriormente alla costituzione della parte rappresentata. Ciò, però, non vale qualora il difensore decida di avvalersi della notifica in proprio, in quanto in questi casi la l. 53/1994 prevede il previo rilascio della procura. Il secondo… Continua la lettura »

Ricorso per cassazione: brevissime note

Mirco Minardi

Il ricorso per cassazione richiede, da un lato, per ogni motivo la formulazione della relativa rubrica con la puntuale indicazione delle ragioni per cui il motivo medesimo – tra quelli espressamente previsti dall’art. 360 c.p.c. – è proposto; dall’altro, esige l’illustrazione del singolo motivo, contenente l’esposizione degli argomenti invocati a sostegno della decisione assunta con… Continua la lettura »

Il deposito in Cassazione della sentenza notificata tramite PEC

Mirco Minardi

Ormai gran parte degli avvocati utilizzano la PEC per effettuare le notifiche. Allorquando ad essere notificata è la sentenza d’appello, il destinatario che voglia ricorrere in Cassazione deve prestare molta attenzione. In particolare, al momento della costituzione in giudizio dovrà depositare la stampa (non essendo ancora possibile il deposito telematico) dei seguenti atti: la sentenza… Continua la lettura »

Lo spezzettamento dei motivi nel ricorso per cassazione

Mirco Minardi

Un Collega mi ha chiesto di esprimere un parere sul ricorso per cassazione che aveva predisposto. Il Giudice di secondo grado, nel riformare la sentenza del Tribunale, aveva negato la natura subordinata del rapporto di lavoro instaurato dal giornalista, rigettando così la domanda. Il ricorso conteneva otto motivi di impugnazione per violazione di legge, nullità della sentenza,… Continua la lettura »